• Esculapio

PETRINI - La pratica religiosa cattolica ai tempi del Coronavirus

Aggiornato il: giu 1


La pandemia di COVID-19 ha stravolto le abitudini dei credenti cattolici e li ha obbligati ad affrontare una crisi sociale e spirituale: come vivere la propria fede chiusi in casa? Come rinunciare alla vita comunitaria, elemento centrale del cristianesimo? Anche dopo la riapertura delle chiese il rituale della messa ne è uscito trasformato, mutato radicalmente dal distanziamento sociale e dalle regole sanitarie.

L’obiettivo del lavoro di Chiara Petrini è proprio quello di descrivere il cambiamento delle pratiche religiose cattoliche durante l’emergenza pandemica, nel tentativo di offrire un contributo allo studio delle modalità con cui la religione viene vissuta in tempo di crisi. Per farlo, l’autrice svolge un’analisi semiotica di un vasto corpus di testi (dirette su TV e social media, opuscoli, preghiere...), ma soprattutto utilizza la prospettiva etnosemiotica per esaminare il rituale religioso nel suo farsi, in un periodo di continua rinegoziazione del proprio significato.



CHIARA PETRINI si è laureata in Etnosemiotica presso l’Università di Bologna con una tesi sulle pratiche religiose cattoliche ai tempi del Covid-19, poi pubblicata in questo volume. È attualmente ricercatrice presso il GRIS (Gruppo di ricerca e informazione socio-religiosa) di Bologna. I suoi principali ambiti di ricerca sono i nuovi media, i riti e le pratiche religiose.

DOVE ACQUISTARE

19 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti